Menu

Cipolle fresche ripiene all’orientale

Il periodo delle cipolle fresche è sicuramente uno dei miei preferiti, visto che amo la cipolla in tutti i Il periodo delle cipolle fresche è sicuramente uno dei miei preferiti, visto che amo la cipolla in tutti i modi, anche se la preferisco cruda. Questo ingrediente, sano e pieno di vitamine e sali minerali, si presta a tantissime ricette. Dopo aver provato tanti piatti di cipolle ripiene, ho deciso che la mia ricetta preferita ha il sapore d’oriente, e da qui il nome. È una ricetta semplicissima e veloce, e dà un tono glamour alle classiche cene tra amici. Anche chi non ama questo ingrediente, ne apprezzerà il profumo (delicato perché sono cipolle freschissime) spezzato da da quello dello zenzero.

Ingredienti per 4 persone:

Per la parte esterna:
Quattro grosse cipolle fresche
il succo di mezzo limone o, in alternativa, mezza tazza di aceto
olio evo e salsa tamari
acqua
a piacere: una decina di mandorle o semi di sesamo tostati

Per il ripieno:
100 grammi di riso basmati
qualche chiodo di garofano
l’interno delle cipolle
un pezzetto di zenzero fresco
olio evo
salsa tamari quanto basta

La prima operazione è quella di pulire, tagliare e svuotare le cipolle, avendo cura di conservare il “cappellino”. La parte esterna della cipolla, svuotata, va poi messa in una ciotola con del succo di limone o di aceto per farla ammorbidire (per chi la vorrà mangiare) e renderla appassita, ma lasciandola intera. Basteranno dieci/quindici minuti. Nel frattempo, sciacquare il riso basmati più volte per fargli perdere l’amido. Metterlo poi in una pentola, ricoperto con circa un centimetro di acqua, aggiungervi i chiodi di garofano e farlo asciugare, senza aggiungere sale. Quando l’acqua è evaporata il riso è cotto. Farlo raffreddare un pochino, togliendo i chiodi di garofano e aggiungendovi solo un cucchiaio di olio per renderlo più scivoloso.

Intanto, scolare la parte esterna delle cipolle, compreso il cappellino, e metterle in una padella, facendole soffriggere in acqua, olio, un pezzetto di zenzero e un pochino di salsa tamari, ma solo per qualche minuto. La cipolla deve appassire ma restare un po’ croccante. Tenere da parte la padella con l’olio rimasto. Frullare allora la parte interna delle cipolle, e aggiungerla, con altro olio e salsa di soia, nella padella usata prima. Se volete essere sicuri che il piatto sia gluten free, usate la tamari, naturalmente priva di glutine. Aggiungere poi un bel pezzo di zenzero grattugiato. Io lo uso abbondante, ma se non ne amate troppo il sapore potete grattugiarne circa un centimetro, altrimenti è troppo piccante. Il composto va soffritto delicatamente, quasi caramellandolo, regolandolo eventualmente con dell’acqua, e aggiunto poi al riso, che sarà mischiato e andrà a formare il ripieno delle coppette di cipolla.

Prendere ora un tegame, rivestirlo di carta da forno, e adagiarvi le cipolle ripiene, coprendo ciascuna con il proprio cappellino. Passare in forno per una decina di minuti a 200 gradi centigradi, servendo poi le cipolle calde. A piacere, si potranno tostare le mandorle tritate o i semi di sesamo, che andranno aggiunti spoverandoli sulle cipolle quando queste saranno impiattate. Bon appétit!
V

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *