Menu

Come preparare la soluzione salina

La soluzione salina, anche conosciuta come soluzione fisiologica, è il rimedio migliore per pulire il naso del bambino dal muco stagnante e per tutte le infezioni delle prime vie respiratorie. I lavaggi nasali saranno poi effettuati o con una siringa, con una pompetta, o – meglio ancora – con il neti pot, che, se usato di frequente, lascerà completamente libere le vie respiratorie, evitando la formazione di catarro, sinusite e otiti. La soluzione salina si può usare anche per fare dei gargarismi, per sciacquare le lenti a contatto o per ripulire le ferite dopo l’applicazione di piercing o orecchini o per le infezioni delle unghie. Se usata con regolarità, questa soluzione isotonica aiuta nelle aggressioni esterne come le basse temperature, gli allergeni, e l’inquinamento.

Ma… quando acquistiamo la soluzione fisiologica in farmacia sappiamo tutti che si tratta solo di acqua e sale o pensiamo che sia impossibile prepararla a casa, da soli? E qual è la sua concentrazione? In realtà prepararla è semplicissimo. L’importante è rispettarne la giusta concentrazione di sodio cloruro, cioè il normalissimo sale da cucina.

Ecco come preparare una soluzione salina che rispetti il nostro Ph corporeo.
Nella soluzione salina il sale è presente in una concentrazione pari allo 0,9%. Questo vuol dire che ad un litro di acqua bollita bisogna addizionare 9 grammi di sale, pari più o meno ad un cucchiaio da tavola. Nel preparare la soluzione fisiologica, però, dobbiamo considerare che l’acqua va prima bollita (a meno che non usiamo quella già distillata), quindi c’è una piccola parte che evapora. Ecco perché consiglio di aggiungere all’acqua di bollitura circa 100 ml in più, altrimenti possiamo utilizzare direttamente un litro di acqua distillata, cosa che secondo me non ha molto senso perché, dovendola andare a comprare per preparare una soluzione salina, a quel punto compreremmo direttamente la prima…

Mettiamo in una pentola 1,100 litri di acqua semplice di rubinetto e la facciamo arrivare a bollore. Poi, uno o due minuti di bollitura per sterilizzarla. Aggiungiamo infine 9 grammi di sale e lo mischiamo con un cucchiaio di legno. Che tipo di sale usare per la soluzione salina? Utilizzare del sale grezzo sarebbe meglio, perché non raffinato. Io personalmente ho in casa solo sale rosa e uso sempre quello.

La nostra soluzione salina è già pronta, utlizzabile non appena fredda o a temperatura corporea. La soluzione fisiologica andrebbe conservata in una bottiglia chiusa, meglio ancora se a chiusura ermetica, e ha una lunga conservazione. A questo proposito, ho letto che molti suggeriscono di conservarla in frigo, al massimo per qualche giorno. In realtà la soluzione salina, se conservata in modo opportuno, è sterile, quindi non aggredibile da cariche batteriche, né da muffe. Per una migliore conservazione, suggerisco, se ne avete già comprata (e usata) una bottiglia in farmacia, di utilizzare la stessa, perché il tappo è ermetico, e potrete prelevarla direttamente, al bisogno, con l’ago di una siringa. La soluzione, ancora calda, va versata nella bottiglia o nel contenitore sterilizzato e poi va chiusa ermeticamente.
C’è addirittura chi la prepara al microonde, ma non è una soluzione che amo.

Il suo utilizzo in via preventiva consente di mantenere la zona nasofaringea, le orecchie e gli occhi puliti, e prevenire le infezioni. Il problema delle secrezioni del nasofaringe, tipico dei bambini molto piccoli, è quello di risalire facilmente verso l’orecchio medio. Si passa così all’orecchio pieno di catarro, che, in presenza di batteri, potrebbe provocare l’otite. Si può usare la salina anche per pulire esternamente l’orecchio, per sciacquare il cerume in eccesso. La soluzione salina può essere utilizzata anche a mò di collirio, e sciacquare gli occhi nelle piccole congiuntiviti. Il leggero bruciore provocato dal sale la rende simile all’acqua del mare, cioè un disinfettante naturale.

Ovviamente, se abbiamo dubbi, o per particolari affezioni della pelle ed irritazioni specifiche, è opportuno consultare il medico.
Guardiamo adesso il lato economico: non è che una soluzione salina costi tanto – circa 0,70/0,80 centesimi una bottiglia da mezzo litro – però è pur vero che bisogna andare in farmacia per comprarla. E allora perché non potremmo farla noi, quasi a costo zero, con acqua di rubinetto e un po’ di sale?
V

 


Fonte:
https://it.wikipedia.org/wiki/Soluzione_fisiologica
https://pharmacyebook.blogspot.it/2013/04/how-can-we-prepare-1-liter-normal-saline.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *